lunedì 16 dicembre 2013

ITALIA… SMOKIN’ GUNS

Dopo che il Fondo Monetario Internazionale e la Comunità Europea hanno ammesso nel silenzio più assoluto dei media italiani ed europei, il fallimento delle loro politiche economiche e dell’austerità espansiva, ora dopo aver suggerito una patrimoniale del 10 % su tutti i conti correnti per risolvere la crisi europea, (Idea balzana perabbattere debito ipotesi prelievo forzoso …) il FMI suggerisce di aumentare la tassazione sino al 71 %in America per ottimizzare la riduzione del debito …Romain Hatchuel: The Coming Global Wealth Tax – WSJ.com
Mentre le geniali menti dei sicari dell’economia concepiscono patrimoniali e tassazioni indiscriminate per risolvere il fallimento pressoche totale del neoliberismo e delle politiche economiche dello stesso IMF l’articolo si conclude con l’assunto che …da New York a Londra, Parigi e oltre, potenti attori economici stanno decidendo che a fronte di un sempre maggiore deterioramento delle prospettive di bilancio globale, i livelli e i metodi di tassazione tradizionali non saranno più sufficienti. Questo rende le armi di distruzione di massa della ricchezza come il suggerimento del FMI, la confisca dei depositi bancari in stile Cipro o un default sovrano sempre più probabile, giorno, dopo giorno.
Ma noi facciamo un passo indietro e in tre o quattro articoli cerchiamo di condensare in maniera sintetica le smoking guns che hanno originato questa terribile depressione europea, senza dimenticare le colpe della politica e della plutocrazia del nostro Paese, spesso e volentieri assecondate da un popolo compiacente!
Mi raccomando, se approdate per la prima volta al porto di Icebergfinanza, perdete un pò del Vostro tempo per comprendere quello che molti, media istituzionali in primis, non vi racconteranno mai!
Partiamo dalle origini di questa crisi, dalla sua fonte ideologica, nessun complotto sia chiaro solo un sistema di cui in molti consapevolmente e inconsapevolmente ne facevano parte, senza dimenticare che

IL GRANDE COMPLOTTO!

E’ affascinante osservare tra i vari protagonisti dell’informazione nazionale coloro che quotidianamente sono preposti sia in rete che soprattutto sui media e sulla televisione a dirigere l’opinione pubblica in una certa direzione, quella che fa comodo al loro conflitto di interesse e non solo alla propria ideologia. Il grande gomblottoooooo …dell’immaginazione! Seguitemi perchè vi porterò la dove …
Era l’ormai lontano 16 agosto 2011, quando in piena crisi Italia, uno sconosciuto bloggers qualunque metteva in guardia dalle manipolazioni mediatiche sulla reale situazione italiana, spiegando quello che in realtà stava accadendo con decine e decine di post la cui sintesi è condensata in …

DATEMI UNA LEVA EVI DISTRUGGERO’ IL MONDO …

Come ho scritto più volte nel mio libro non vi è crisi economico/finanziaria del passato che non sia passata attraverso un’orgia del debito, attraverso un eccesso di leva finanziaria. Orgia del debito che i nostri governi non hanno disdegnato per le loro illusioni politiche ma che per fortuna non è stata perpetrata dalle famiglie. Non fu forse il debito ereditato e perpetrato dal Re “Desiderato” Luigi XVI di Borbone a scaturire la scintilla che fece deflagrare la rivoluzione francese?
E ancora una sintesi superconcentrata… in attesa che il sogno di un nuovo libro possa diventare realtà. Ricordo a tutti che Icebergfinanza non ha nessuna intenzione di influenzare nessuno, ma ogni situazione o dinamica condivisa è facilmente rintracciabile, le sue fonti spesso e volentieri mainstream ed istituzionali sono da sette   anni garanzia che il lettore può tranquillamente verificare l’attendibilità o meno delle notizie ed analisi pubblicate. Quello che non è possibile cambiare è ovviamente la soggettività delle conclusioni.

Questo fine settimana riproponiamo una sintesi degli articoli più letti e significativi articoli fondamentali per comprendere ciò che è accaduto e sta accadendo al nostro Paese una nuova sintesi inedita!

Tratto da : icebergfinanza