lunedì 7 aprile 2014

Elezioni Europee 2014: quando e come si vota

Quando si vota per le elezioni europee 2014? In Italia sono previste domenica 25 maggio, insieme alla tornata dielezioni amministrative che interessa alcune regioni e comuni. La data riguarda solo l’Italia (a cui spettano 72 deputati all’europarlamento), perché nel vecchio continente la tornata è ripartita tra il 22 e il 25 maggio, in base alle diverse abitudini ed esigenze dei diversi paesi dell’Ue.
Mancano dunque meno di due mesi al voto che per alcuni sarà decisivo per gli equilibri del nostro paese e che secondo i sondaggi politici dovrebbe favorire i partiti euroscettici come il Movimento 5 Stelle e la Lega Nord.
come-quando-si-vota-elezioni-europee-2014
Come si vota per le elezioni europee 2014? Possono esprimersi tutti i cittadini aventi diritto al voto di tutti gli stati membri dell’Unione Europea. A questa tornata elettorale partecipa per la prima volta anche la Croazia.
Come già accennato, l’Italia deve eleggere 72 deputati e per farlo si avvale di un sistema elettorale proporzionale, con soglia di sbarramento al 4%. Ogni elettore italiano dovrà esprimere il suo voto su una scheda di colore diverso a seconda della circoscrizione di appartenenza (nord ovest, nord est, centro, sud, isole). La croce va sul partito a cui si vuole dare il proprio voto: si può scegliere un partito senza indicare alcun candidato, in questo modo il voto viene attribuito al candidato a cui la lista scelta è collegata. Sono comunque previsti fino a tre voti di preferenza.
I voti di preferenza si esprimono scrivendo nelle apposite righe (poste a fianco  nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata) il nome e cognome (o solo il cognome) dei candidati preferiti, appartenenti alla lista medesima. In caso di cognomi identici, è necessario scrivere sempre il nome e cognome.

Fonte : Francesco Bazzoni per tech-media